XX edizione

Dal 1 ottobre 2019
al 20 marzo 2020

Iscrizioni aperte

Il traduttore editoriale
corso pratico con esercitazioni

Consulta la lista dei docenti coinvolti a fondo pagina

In convenzione con: Aniti, AITI, Biblit, AIIC, TRADINFO, ASSOINTERPRETI
 

Gli argomenti del corso

Il nostro corso principale: il punto di partenza imprescindibile se ti stai affacciando all'«universo editoria». Un percorso di 6 mesi tra lezioni collettive, esercitazioni e lezioni private, per conoscere il mercato, i suoi meccanismi, la filiera e tutti gli aspetti della professione del traduttore editoriale, dalle questioni fiscali e contrattuali, fino al vero e proprio lavoro sui testi. Dall'editoria libraria a quella periodica, dalla narrativa alla varia, avrai modo di esplorare testi con caratteristiche diverse, riuscendo così a orientare meglio le tue scelte lavorative e la direzione della tua carriera.

Entrerai in contatto con tanti professionisti editoriali e lavorerai «gomito a gomito» con i redattori di L&P, che ti faranno da tutor.

Il tutto online! Senza muovere un passo da casa o dall'ufficio, ma con la sensazione di essere in un'aula vera, grazie alle dirette e al database editoriale/area privata, che oltre a conservare i documenti, funge anche da forum e luogo di incontro virtuale.

Programma:

- Introduzione al corso/orientamento: spiegazione della struttura e degli appuntamenti delle settimane a venire, più una lezione privata con i tutor di L&P per compilare la scheda dello studente e fissare insieme gli obiettivi di studio.

- Associazionismo, rapporto con gli editori e contratti editoriali: quali istituzioni accolgono e riuniscono oggi i traduttori, e in particolare i traduttori editoriali? Qual è il loro ruolo nella definizione di un contratto standard? Caratteristiche del contratto di edizione di traduzione e aspetti fondamentali da tenere sott'occhio. Gestione del rapporto con gli editori.

- Le tariffe: uno sguardo al mercato e una guida per aiutare lo studente a capire come valutare le proposte degli editori o di altri committenti, oltre a crearsi un proprio "listino" personale. Decidere quando si può scendere, quando si deve chiedere di più, quando anche un forfait può funzionare. Unità di misura più diffuse e come convertirle.

- La fiscalità: note sulle agevolazioni riservate ai traduttori editoriali, che rientrano sotto la Legge sul Diritto d'Autore.

- Il mercato editoriale italiano: esploriamo la filiera, individuando tutti gli attori coinvolti e spiegandone i ruoli; fotografia di tendenze e mode ballerine, e di meccanismi che non cambiano mai. Il tutto supportato da dati e statistiche.

- I mercati esteri: quali sono le differenze, numeriche e non solo, rispetto al mercato italiano? Analisi dei mercati più forti; cosa importiamo e cosa esportiamo?

- Il digitale oggi: stato dell'arte e opportunità per i traduttori.

- Strumenti: Word. Nozioni di base e anche qualche trucco in più per facilitarti il lavoro sul programma più diffuso.

- Gestione dei testi: la revisione di traduzione. Quali sono i passaggi da effettuare prima di consegnare al cliente? E cosa cambia quando dobbiamo invece valutare il lavoro altrui? Le fasi dell'editing di traduzione.

- La ricerca di inediti e le proposte editoriali: a partire dal funzionamento della compravendita dei diritti di traduzione di un'opera, introduciamo la pratica dello scouting e delle proste editoriali spontanee.

- Gestione dei testi: citazioni, note (dell'autore e del traduttore) e bibliografie. Come gestirle? Esempi e consigli pratici.

- Strumenti: InDesign. Introduzione al programma di impaginazione per eccellenza; perché bisogna saperlo usare e cosa bisogna saper fare.

- Licensing e coedizioni: come influenzano la traduzione? Di cosa bisogna tener conto quando si lavora su testi di queste due categorie?

- La correzione di bozze: introduzione all'ultima fase di correzione di un testo.

- La traduzione letteraria: un genere nel genere. Cosa distingue un traduttore letterario da un traduttore editoriale? Inoltre, c'è letteratura e letteratura.

- Strumenti: i social e la presenza online. Note di marketing online e analisi dei principali social e del loro (corretto) utilizzo. Costruirsi un'identità professionale in Rete.

- Il CV a misura di traduttore: prima di lasciarci, scriviamo o riscriviamo il tuo CV, sulla base di quanto imparato insieme. Cosa non deve mancare, cosa possiamo (felicemente) omettere.

- Conclusione: spazio aperto ai saluti e alle domande di chiusura del percorso.

Gli argomenti indicati sopra verranno trattati attraverso lezioni di gruppo, ma si potranno anche riprendere nelle lezioni private e all'interno del database editoriale/area privata con discussioni di gruppo.

Il corso prevede inoltre 8 esercitazioni di traduzione, su testi variegati, che lo studente potrà scegliere da un'ampia rosa. Si potranno scegliere testi da inglese, francese, spagnolo, tedesco e portoghese. Queste esercitazioni verranno corrette individualmente per iscritto e saranno seguite, ciascuna, da una lezione privata di confronto via Skype (con il tutor di L&P che ti verrà assegnato di volta in volta, in base alla lingua scelta).

Lo studente potrà decidere, di esercitazione in esercitazione, da quale lingua lavorare, attingendo alla rosa di testi proposta.

Infine, lo studente lavorerà su altre 4 esercitazioni di carattere redazionale: una revisione di traduzione, la stesura di una scheda di lettura, una correzione di bozze, la riscrittura del proprio CV. Per queste esercitazioni è prevista una correzione di gruppo e anche un breve feedback scritto individuale (a eccezione della correzione di bozze, che verrà corretta solo in gruppo).

Struttura e durata

La durata degli incontri di gruppo è di 90 minuti, mentre le lezioni private durano circa 60 minuti. Le lezioni di gruppo si svolgono in due diverse fasce orarie, o a partire dalle 13.00 (pausa pranzo), o dalle 18.00 (alcune lezioni potrebbero avere inizio alle 19 o 19.30), sono interamente registrate e rivedibili in qualsiasi momento, così in caso di assenza non si perderà alcun contenuto. Le registrazioni resteranno visualizzabili per altri 30 giorni dalla fine del corso, dopodiché verranno disattivate. Tutte le lezioni collettive si tengono sulla nostra piattaforma web; attraverso un semplice link si accede all’aula virtuale. Per le lezioni individuali, tramite Skype, si possono concordare giorno e orario con il tutor di riferimento.

In sintesi:

21 lezioni di gruppo

9 lezioni individuali via Skype

8 esercitazioni di traduzione (con correzione individuale scritta + lezione privata)

4 esercitazioni redazionali (con correzione di gruppo e breve feedback scritto)

Docenti
 
A chi si rivolge

A studenti o neolaureati che desiderano intraprendere la professione del traduttore editoriale (con cenni anche alla professione del traduttore in ambito tecnico) e a traduttori tecnici che vogliono cominciare a cimentarsi in un ambito diverso da quello usuale. Il corso è anche adatto a persone che svolgono un lavoro lontano dalla traduzione e desiderano cambiare professione. L'iscrizione è riservata a madrelingua italiani e per partecipare è necessaria un’ottima conoscenza della lingua (o lingue) di partenza da cui si intende lavorare: inglese, francese, spagnolo, tedesco o portoghese.

Obiettivi

Fornire all’aspirante traduttore editoriale una conoscenza specifica sia sul mestiere sia sull’ambiente in cui andrà a operare, fornendogli al contempo gli strumenti adeguati per cominciare a lavorare.

Obiettivo del corso è quello di illustrare il settore editoriale in tutti i suoi possibili aspetti, coinvolgendo dunque sia l’editoria libraria sia quella periodica. Inoltre, un secondo obiettivo è quello di rendere consapevole lo studente delle numerose tipologie di testi che potrà incontrare in ambito editoriale al di là della narrativa e della saggistica (varia, manualistica, testi su supporti digitali, pubblicazioni aziendali...), facendo quindi cadere la barriera virtuale tra traduttori editoriali e traduttori tecnici. Lo scopo, dunque, è quello di far comprendere che il traduttore editoriale è una sorta di “ibrido”, che può spaziare dalla traduzione letteraria a testi che comportano l’uso di linguaggi settoriali.

Si mirerà anche a far conoscere i ruoli che precedono e seguono il traduttore nella filiera editoriale: dall'editor al redattore-revisore, fino al correttore bozze.

Obiettivo della parte pratica di esercitazioni è quello di far cimentare lo studente con testi estrapolati da lavori da noi realmente eseguiti e che comportano difficoltà di varia natura, oppure estrapolati da altri contesti ma che esemplifichino comunque al meglio le varie situazioni che lo studente potrebbe effettivamente incontrare nel corso della pratica lavorativa.

Costi e come iscriversi

Il costo del corso è di Euro 995,00 Iva inclusa. Iscrivendosi entro il 30 giugno, la quota è di euro 850,00 Iva inclusa. La quota può essere versata in tre rate: la prima all'atto dell'iscrizione, la seconda entro il 15 luglio, la terza entro il giorno lavorativo che precede l'inizio del corso.
La quota dovrà essere versata tramite bonifico bancario oppure tramite PayPal, richiedendo alla segreteria l'apposito link. Per iscriversi è necessario richiedere lil modulo a L&P, all’indirizzo corsi@langueparole.com, oppure chiamando il numero 02.92888626.
La quota versata comprende l'accesso al database editoriale denominato "area privata", ospitato sul sito www.langueparole.com, sezione "Il traduttore editoriale", e relativi materiali.

Cosa viene rilasciato

Al termine del corso, L&P rilascerà un attestato di partecipazione a chi avrà completato almeno 4 esercitazioni di traduzione (le 4 esercitazioni redazionali sono da considerarsi facoltative per il rilascio del certificato di partecipazione).

Lingue di lavoro

inglese
francese
spagnolo
tedesco
portoghese

Calendario

Scarica il dettaglio delle lezioni

Quota

€ 995 Iva inclusa

Richiedici il modulo

Sconti

€ 850 Iva inclusa

Entro il 30 giugno 2019

Contatti

Scrivici o chiamaci per qualsiasi informazione relativa al corso.