Dal 25 settembre
al 10 novembre 2017

Iscrizioni aperte
 

Tradurre il design
tra moda e arredamento

con Anna Pietribiasi, Francesca Mazza e i revisori di L&P

In convenzione con Biblit, AITI, ANITI, TRADINFO
 

Gli argomenti del corso

Tradurre il “bello” può sembrare una cosa semplice, ma non lo è affatto!
Una scrittura elegante, un’abilità e una precisione affilata nella ricerca terminologica e, per finire, ma non di minore importanza, una passione per gli argomenti tradotti, corredata da continue letture e un “tenersi in contatto” con quello che succede nel mondo del design, sono elementi imprenscindibili per poter scrivere o tradurre in questo campo. Insieme ci concentreremo sulle due tipologie testuali più ricorrenti, il comunicato e l’articolo di giornale.
Ascoleteremo i consigli di una traduttrice di formazione, Anna Pietribiasi, che da tempo è passata "dall'altro lato della barricata" come ufficio stampa e, ora, anche consulente d'immagine, e ci spiegherà cosa si aspettano da noi i committenti. Quindi lavoreremo in gruppo con l'aiuto di Francesca Mazza, traduttrice esperta nel settore moda, e tradurremo individualmente con l'aiuto e il feedback dei revisori di L&P.

Programma:

  • il profilo “idoneo” per il traduttore del settore design;
  • intermediari e clienti finali
    (chi commissiona e gestisce le traduzioni quando si tratta di design?);
  • due tipologie testuali per eccellenza:
    il comunicato stampa, l’articolo di periodico;
  • tipologie testuali più “tecniche”;
  • il brand e i suoi tic linguistico-terminologici;
  • considerazioni linguistiche indipendenti dal brand:
    gestione dell’aggettivazione e dei forestierismi;
  • la consultazione iconografica.

Con Anna Pietribiasi si affronteranno nello specifico i seguenti argomenti:

Primo incontro con Anna:

- La moda, il design: alla scoperta di un mondo magico, che costruisce sogni, si alimenta di arte, cinema, musica e fa nascere sempre nuovi desideri.
- Dove si pone il traduttore in questo contesto che può apparire molto frivolo e leggero, ma che rappresenta un comparto produttivo di enorme importanza?
- Come comunica un sogno che alcuni possono permettersi ed altri solo guardare da lontano?
- Il comunicato stampa: che cos’è, chi lo produce e a chi è destinato, com’è costruito. Da che cosa lo distinguiamo da altre tipologie testuali. Quali elementi non possono mancare. Perché è strutturato in un certo modo.
- Il comunicato stampa visto all’interno di un flusso informativo completo.
- Esempi di comunicati stampa ITA-ITA e ITA-EN: che cosa vuol dire portare un testo in un’altra lingua, in un contesto culturale differente.
Quando è sufficiente una buona traduzione "parola per parola", e quando sono necessari interventi di adattamento.


Secondo incontro con Anna:

- L’articolo di giornale: come un giornalista costruisce il suo pezzo, con quali informazioni e fonti. Qual è il suo lettore e qual è l’obiettivo di comunicazione.
- Le peculiarità di un pezzo giornalistico di moda: la struttura, la gerarchizzazione, l’angolazione, le contaminazioni con altri settori artistici.
- Valgono sempre la regole delle 5 W o il mondo della moda ha creato altre regole non scritte?
- Esemplificazione di quanto esposto nella parte teorica  attraverso l’analisi di testi originali in italiano e in inglese, e di traduzioni ITA-EN.
- Come si compone un articolo di un quotidiano nazionale, come raccontano lo stesso evento tre riviste con tagli editoriali diversi, cosa fare quando non c’è equivalenza semantica nella traduzione tra ITA e EN.
- Che cosa vuol dire impadronirsi di un linguaggio di settore per rispettare le aspettative di un lettore madrelingua.

Con Francesca Mazza si passerà invece a tradurre in gruppo:

- La settimana prima di ogni incontro, invio di un testo da tradurre (o leggere in vista della lezione).
- Durante ciascun incontro, la docente esaminerà i testi con i corsisti, analizzando i punti cruciali e stimolando l’intervento dei partecipanti.
- La docente farà inoltre una panoramica delle caratteristiche del linguaggio della moda (lessico, sintassi), con particolare riguardo per la lingua di arrivo (italiano, nel nostro caso).
- Saranno fornite una bibliografia e una sitografia di riferimento.

I partecipanti sosterranno anche due prove di traduzione individuali, che saranno corrette dai revisori di Langue&Parole (sia per iscritto sia tramite lezione orale via Skype).

 

Struttura e durata

Il corso sarà composto da una lezione introduttiva a cura di Langue&Parole, due incontri a cura di Anna Pietribiasi e due incontri con Francesca Mazza. Si terminerà con un incontro conclusivo dedicato alle domande finali. I corsisti affronteranno due esercitazioni di traduzione, una relativa al comunicato stampa e una relativa all’articolo di periodico. Le due esercitazioni di traduzione saranno seguite da una revisione capillare e da due lezioni individuali con i revisori di Langue&Parole. La durata degli incontri collettivi è di 90 minuti. Le lezioni colletive si svolgono dalle ore 18.00 e sono interamente registrate e rivedibili in qualsiasi momento, in caso di assenza non si perderà alcun contenuto. Tutte le lezioni collettive si tengono su nostra piattaforma web-based; attraverso un semplice link si accede all’aula virtuale. Le lezioni individuali si possono concordare per giorno e orario con il tutor di riferimento. Le esercitazioni saranno disponibili da: inglese, francese e spagnolo, mentre gli esempi proposti da Anna Pietribiasi e Francesca Mazza saranno da e verso la lingua inglese.

6 lezioni di gruppo
2 esercitazioni individuali
2 revisioni individuali
2 lezioni individuali via Skype

Docenti
 
A chi si rivolge

Il corso si rivolge a neolaureati che intendano specializzarsi in un settore a cavallo tra l’editoriale e il tecnico o a traduttori già in attività che non abbiano mai, o quasi, lavorato con testi del settore moda o design.
In un’ottica di formazione continua, il corso è adatto anche a chi lavora o ha già lavorato in questi settori, ma desidera un confronto con colleghi esperti degli stessi argomenti.

Obiettivi

Fornire una panoramica delle tipologie testuali più ricorrenti in questi campi e delle loro particolarità, dando al contempo suggerimenti su come affrontarli al meglio e su come anticipare le aspettative del committente finale.

Costi e come iscriversi

Il costo è di Euro 235 fino al 14 luglio (offerta Summer Price) e di Euro 295 fino a termine delle iscrizioni.
La quota di partecipazione dovrà essere versata tramite bonifico bancario oppure tramite Paypal. Per iscriversi, è necessario richiedere l'apposito modulo a L&P, all’indirizzo info@langueparole.com, oppure chiamando il numero 02.92888626.

Cosa viene rilasciato

Al termine del corso, L&P rilascerà un attestato di partecipazione a chi avrà completato almeno un'esercitazione delle due previste.

Lingue di lavoro:

inglese
francese
spagnolo

Brochure completa

Scarica la brochure del corso e il calendario.

Iscrizione
€ 295

(iva inclusa)

 

Sconti

Fino al 14 luglio 2017


€ 235
(iva inclusa)

 

Contatti

Scrivici per qualsiasi informazione relativa al laboratorio.