X edizione
 

Dal 26 febbraio
al 28 marzo 2019

 

Tradurre in cucina
traduzione e scrittura in ambito enogastronomico

con Marcella Bongiovanni, Lucia Corradini Caspani, Silvia Cavenaghi, Marina Invernizzi e i revisori di L&P

In convenzione con Federlingue, ACTA, A.I. Copy, ANITI, Biblit, AITI
 

Gli argomenti del corso

Un laboratorio in bilico tra cucina e parole, per scoprire come un piccolo settore dell'editoria specializzata è diventato un fenomeno culturale con numeri e opportunità da mass market. Sei settimane di aggiornamento professionale tra fornelli, mestoli e glossari. 

Programma

1. Contenitori, contenuti e destinatari.

- I “contenitori”: editoria periodica, editoria libraria, altri tipi di pubblicazione (aziendali e digitali).

- Tipologie di testi: dalle ricette alla narrativa, passando per memoir e saggistica, fino ai classici menù turistici.

- I lettori: specialisti del settore, appassionati e pubblico generico. Destreggiarsi tra tecnicismi e volgarizzazione.

2. Dal traduttore al redattore.

- Problemi condivisi tra le due figure: non tradurre, tradurre, localizzare (come quando e perché, in base al contesto).

- Uniformità formale: le norme redazionali.

- Il peso dell’apparato iconografico; la gestione dello spazio e delle gabbie.

Struttura e durata

Il laboratorio prevede la possibilità di scegliere tra due percorsi formativi:

Percorso sola traduzione: due traduzioni tratte da contesti editoriali. Ogni laboratorio pratico sarà seguito da un feedback scritto individuale e da una lezione frontale tramite Skype per approfondire con il tutor l’esercizio svolto.

Percorso traduzione e scrittura: una traduzione di un testo editoriale e la stesura di un testo di taglio giornalistico secondo le indicazioni fornite dal tutor di riferimento (verrà indicato argomento, tipo di contenitore, lettore, registro linguistico da adottare, numero di battute e struttura del pezzo). Ogni laboratorio pratico sarà seguito da un feedback scritto individuale e da una lezione frontale tramite Skype per approfondire con il tutor l’esercizio svolto.

Comuni a entrambi i percorsi sono le lezioni collettive di introduzione e conclusione, e quelle con Marcella Bongiovanni, Lucia Corradini Caspani e Silvia Cavenaghi. La lezione di Marcella affronterà le problematiche più comuni che si riscontrano nei ricettari classici. Silvia Cavenaghi ci parlerà poi della localizzazione nell'editoria enogastronomica con esempi tratti da contesti culinari disparati. Con Lucia invece si faranno due lezioni laboratoriali, su testi di cucina tradizionale e di cucina dietetica (con brainstorming di tutti i partecipanti). Nel programma del corso è inoltre compresa una lezione sui food blog (panoramica generale sul fenomeno, come aprirne uno e gestirlo al meglio) tenuta da Marina Invernizzi.
La durata degli incontri è di 90 minuti. Le lezioni si svolgono dalle ore 18.00 o dalle ore 13.00, sono interamente registrate e rivedibili in qualsiasi momento, in caso di assenza non si perderà alcun contenuto. Tutte le lezioni collettive si tengono su nostra piattaforma web; attraverso un semplice link si accede all’aula virtuale.

La parte pratica del corso di conclude con due esercitazioni editoriali dall’inglese, ma per semplicità e scopo affrontabili da tutti i corsisti, per lavorare su questioni "collaterali" alla traduzione, legate all'aspetto redazionale dei testi enogastronomici (es. gestione dell'apparato inconografico, dello spazio grafico, dei tagli ecc.). Queste esercitazioni verranno corrette durante lezioni di gruppo tenute dai revisori di L&P.

In sintesi:

9 lezioni di gruppo

2 esercitazioni di traduzione (o traduzione + scrittura)

2 revisioni individuali

2 lezioni individuali via Skype

4 esercitazioni di traduzione e redazione corrette in gruppo

Docenti
A chi si rivolge

Neolaureati in materie linguistiche o umanistiche con ottima conoscenza della lingua di partenza (inglese, francese o spagnolo). Traduttori sia tecnici che editoriali già in attività con nessuna o scarsa conoscenza dell’ambito enogastronomico.

Obiettivi

Approfondire la traduzione e la scrittura di testi enogastronomici, con il supporto e le indicazioni di professionisti del settore, acquisendo al contempo una panoramica dell'editoria di genere.

Costi e come iscriversi

Il costo è di Euro 295,00 Iva inclusa. Iscrivendoti entro il 25 gennaio 2019 il costo è di euro 265,00 Iva inclusa.
La quota di partecipazione dovrà essere versata tramite PayPal o bonifico bancario.
Per iscriversi, è necessario richiedere il modulo a L&P, all’indirizzo info@langueparole.com, oppure chiamando il numero 02.92888626.
La quota versata comprende l'e-book/dispensa "Tradurre in cucina" e i relativi materiali (lezioni e testi) caricati nel database editoriale denominato "area privata", ospitato sul sito www.langueparole.com.

Cosa viene rilasciato

Al termine del corso, L&P rilascerà un attestato di partecipazione a chi avrà completato almeno una delle due esercitazioni di traduzione previste.

Lingue di lavoro:

inglese
francese
spagnolo

Calendario

Scarica il dettaglio delle lezioni

Quota

€ 295 Iva inclusa

Sconti

€ 265 Iva inclusa

Entro il 25 gennaio 2019

 

Contatti

Scrivici per qualsiasi informazione relativa al laboratorio.